L’importanza dell’alimentazione Mediterranea-Cretese

La dieta e l'alimentazione mediterranea-cretese

Un modello ideale di alimentazione

Autore: Vegghelis Zoubaneas
Dietologo Nutrizionista membro del gruppo scientifico Nutrizione

Gli errori dell’alimentazione moderna sono talmente tanti che nessuno può affermare il contrario. L’eccessivo consumo di grassi, zucchero, carne, così come di cibi confezionati, fast food, pizze, cioccolate, snack, bibite gassate, contenenti conservanti e sostanze cancerogene, costituiscono i fattori principali che tolgono anni e qualità di vita. L’alimentazione moderna è sostanzialmente limitata e povera di sostanze nutritive mentre contemporaneamente contiene calorie senza valore nutritivo.

Questi errori però non si manifestano subito, ma solo dopo anni, con la conseguenza di trovarci di fronte a malattie serie che avrebbero potuto essere prevenute. Prima della 2° guerra mondiale le persone morivano principalmente di malattie infettive come la tubercolosi, la malaria e la mancanza di antibiotici e farmaci. Con il passare degli anni la medicina, i farmaci moderni e i vaccini hanno estinto in gran parte queste malattie. Le principali cause di morte negli ultimi 30 anni sono il cancro e le malattie coronariche, cioè per problemi cardiovascolari.

I cibi pronti e confezionati di largo consumo di solito fruttano anche grandi guadagni a coloro che li producono. A volte, però, i produttori vogliono aumentare i loro profitti tagliando i costi, sia usando alimenti di origine animale scadenti e non adatti (vedi mucca pazza, polli alla diossina), sia somministrando antibiotici agli animali per farli ingrassare più velocemente, sia utilizzando conservanti aggiuntivi e correttori nei cibi confezionati migliorarne l’aspetto e il gusto. I risultati di tutti gli effetti collaterali non si manifestano subito, ma dopo anni, con la conseguenza di trovarci di fronte a malattie serie che avrebbero potuto essere prevenute.

Negli anni 60 l’Organizzazione Mondiale della Salute ha condotto una ricerca in 7 Paesi (Finlandia, Stati Uniti, Olanda, Italia, Iugoslavia, Giappone e Grecia), per scoprire quello con il più basso tasso di mortalità per cancro e malattie coronariche e i motivi che aiutano la popolazione a preservarsi da queste malattie. Dopo uno studio di 10 anni sono stati raccolti i risultati della ricerca ed è stato scoperto un risultato incredibile.

La popolazione di Creta non solo presentava il minor numero di morti per cancro e malattie coronariche, ma aveva anche un’alta percentuale di persone longeve. Il numero di morti per queste malattie era così basso a confronto con gli altri Paesi che si è cercato subito di scoprire quale fosse il segreto del popolo di Creta, dove gli uomini potevano vivere più a lungo e meglio che da altre parti.

Dopo anni di ricerca, è stato scoperto che i cretesi, da 35 secoli, ossia dall’epoca della civiltà Minoica, si nutrono quasi allo stesso modo. La loro alimentazione quotidiana contiene abbondanti cereali non lavorati, come il grano e l’orzo utilizzati principalmente per la produzione di pane e gallette. Mangiavano regolarmente legumi quali ceci, fave, piselli e lenticchie. Raccoglievano dalla campagna erbe selvatiche e coltivavano cavoli, zucchine, cetrioli, ravanelli e altre verdure. Utilizzavano in abbondanza sesamo nel pane e nei cibi. Condivano solo con olio d’oliva e mangiavano molte olive. Pescavano e mangiavano pesce e molluschi in abbondanza. Raccoglievano dagli alberi e mangiavano al naturale mandorle, noci, pistacchi, castagne, fichi, pere, mele, melograni e tanta altra frutta fresca.

Con il latte di pecore e capre producevano yogurt tradizionale e formaggio, ma molto raramente mangiavano la carne di questi animali. Avevano molti alveari per raccogliere miele buono e sano. Facevano il vino e lo bevevano sempre a piccole dosi senza mai ubriacarsi.

All’interno di questa dieta ricca e saporita, se facciamo un’analisi alimentare, ci accorgeremmo che non manca nessuna sostanza nutritiva.

I cereali non lavorati e i legumi contenevano carboidrati in abbondanza per l’energia e quasi tutto il gruppo delle vitamine B per un buon funzionamento del sistema nervoso. La frutta fresca e la verdura contengono le vitamine A e C necessarie per la buona difesa dell’organismo dalle infezioni. L’olio d’oliva senza colesterolo aiutava il buon flusso del sangue nei vasi sanguigni e conteneva abbondante vitamina E che mantiene giovani le cellule. Il latte, lo yogurt e il formaggio contenevano il calcio necessario per ossa e denti solidi, i pesci e i frutti di mare freschi le proteine per un buon sviluppo dell’organismo ma anche molte sostanze per il buon funzionamento del cuore. La frutta secca, le erbe selvatiche e il miele completavano con tutti gli aminoacidi essenziali, i minerali e le fibre, l’alimentazione del popolo cretese.

Questa dieta eccezionale, ricca di tutte le sostanze nutritive, aveva come risultato che gli abitanti di Creta avevano sviluppato solide difese immunitarie che li proteggevano da malattie quali il cancro e cardiache.

Diamo un’occhiata ora al tipo di alimentazione occidentale o americano, quello cioè dei fast food con gli hamburger di carne lavorata, ketchup, burro o margarina, ricca di grassi saturi che facilmente attirano sostanze cancerogene, patate fritte in olio bruciato, pizze, salumi pieni di conservanti cancerogeni, formaggi con molto grasso, bibite gassate e molte altre sostanze cancerogene. Se confrontiamo i due tipi di alimentazione possiamo concludere molto facilmente che seguendo la dieta mediterranea o cretese saremo sempre pieni di energia, vitalità, benessere e, dal momento che contiene pochissimi grassi, avremo sempre un corretto peso corporeo. Guardate invece tutti coloro che si nutrono di cibi pronti in fast food e pizzerie. Di solito sono sovrappeso e, con il tipo di alimentazione che fanno, riempiono il loro corpo di sostanze cancerogene e di grassi, il colesterolo chiude e ostruisce piano piano le arterie e rischiano presto sia il cancro sia problemi cardiovascolari.

Le cattive abitudini alimentari possono condurre un bambino, ma anche un adulto, a essere in futuro obeso, diabetico, affetto da problemi cardiaci, cancro o da molte altre malattie dell’epoca moderna.

L’alimentazione mediterranea è stata dimostrata come la migliore prevenzione per tutte le malattie sopra citate. L’olio d’oliva, il pesce, la frutta, i cereali, i legumi e i latticini locali sono di eccezionale qualità perché contengono tutte le sostanze nutritive, le vitamine e i minerali che assicureranno un ottimale sviluppo fisico e mentale del bambino, dell’adolescente e dell’adulto.

I bambini dovranno imparare fin da piccoli a seguire una buona alimentazione in modo da nutrirsi correttamente anche da adulti. Così, biscotti, dolci, gelati, pizze, fritti e bibite gassate non devono sostituire gli alimenti utili. L’alimentazione mediterranea e i prodotti locali possono coprire ampiamente le necessità dell’uomo moderno così da soddisfare con successo tanto lo sviluppo dell’attività fisica, quanto l’ottima qualità di vita.